Non esistono più le mezze stagioni….
A parte i facili luoghi comuni effettivamente quest’anno l’autunno nella nostra penisola si è lasciato desiderare. Dalle elevate temperature continuate nel mese di ottobre (con addirittura vigneti ancora vegetativi fino alla fine del mese) il mese di novembre si è rivelato presto come un anticipo dell’imminente inverno, con temperature immediatamente più basse e (finalmente, direbbero i nostri produttori)precipitazioni un pò dappertutto con neve a basse quote.

Così abbiamo dovuto rapidamente cambiare abitudini, vestirci più pesanti, e tornare a modificare le nostre abitudini alimentari.
Di nuovo spazio ai risotti, alle polente, ai brasati o agli arrosti, alle castagne, alle zuppe di cavolo e radicchio, spente oramai le griglie..
Cosa bere quindi nelle serate autunnali?

Per gli irriducibili del bianco, la scelta è meno semplice: meglio tralasciare per ora i vini più freschi e aromatici in luogo di quelli di maggior struttura ed acidità:
possono fare al caso vostro il Pecorino Abruzzese una Ribolla Gialla Friulana oppure unGrechetto Umbro.

Per quanto riguarda i vini rossi, che tornano prepotentemente ad occupare  le nostre tavole, la scelta è ampia ma ci concentriamo soprattutto su vini più strutturati e con un profilo tannico più adatto a contrastare le “grassezze”, come un Teroldego Trentino, un Barbera Piemontese, oppure un Cabernet Franc Friulano.

E i vini rosati? Un Rosato IGP Terre di Chieti, base Montepulciano, può essere un ottimo abbinamento per formaggi e salami.

Come sempre, trovate le nostre novità e tutti gli altri vini selezionati dalla Bottega del Vinaiolo sul nostro e-commerce e nei nostri negozi di Via Washington e via Piero della Francesca a Milano.

Buon autunno a tutti!
I Vinaioli

Condividimi su...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone